Seguimi sui Social Network
cover-small

Il deficit estetico nell'Arte Contemporanea

Presentazione dell'ultimo libro di Giancarlo Pagliasso



Giancarlo Pagliasso | Il deficit estetico nell'Arte Contemporanea

Presentazione del libro: giovedì 19 maggio, ore 17.00
Salone d'Onore dell'Accademia Albertina di Belle Arti
Via Accademia Albertina, 6 - Torino
 
 Intervengono: Michele Bramante, Gian Alberto Farinella, Federico Vercellone
 
 
 
Dalla quarta di copertina:
 
L'arte postmoderna, sorta nel secolo scorso durante l'implosione del comunismo sovietico e il trionfo del capitalismo globale, ha prodotto un linguaggio, la cui eco si avverte tutt'ora, a bassa incidenza connotativa, con progressiva eclisse dei costrutti paradigmatici (basati sui tropi), che insiste in larga misura su figure retoriche contenutistiche e formali. Lo specifico intrinseco dell'opera d'arte oggi è soltanto – come per le merci ordinarie – il suo puro valore di scambio segnico.
L'autore sviluppa un'analisi critica di questa nuova forma-merce figurativa e cerca di individuarne le cause e il tragitto socio-storici, mettendoli in relazione col delinearsi di nuove presunzioni “artistiche”, veicolate da pratiche “estetiche” un tempo ritenute marginali, ma egualmente attrezzate per produrre immaginaio.
Il volume si articola in due parti: la campionatura analitica di Allons Enfants, disamina puntuale dell'armamentario espressivo prodotto negli ultimi 15 anni,; la provocatoria metacritica del gusto, che suggerisce un'ipotesi di primazia contestuale, cioè socialmente motivata all'oggi, dell'ambito “gastronomico” (e, per estensione paradossale, al sesso) rispetto a quello artistico.

GIAN CARLO PAGLIASSO (Torino, 1949). Estetologo e scenografo, si occupa di arte fin dagli Anni Settanta, come fondatore del Gruppo di Ricerca Materialistica, teorico e artista dell'Arte Debole negli Anni Ottanta e in seguito come gallerista. Curatore di svariati volumi specialisticie di mostre a livello internazionale, è redattore della rivista Zeta. Ha pubblicato: Déjà Chimera Saggi/Writings, 1987-90 (Tangeri, 2001); La retorica dell'arte contemporanea (Udine, 2011)
 
 
 

È peculiare all'Arte di inventare menzogne che elevano il falso alla più alta potenza affermativa. Gilles Deleuze.